Home Da sapere.. Le località Villaggi/Hotel Voli/Pacchetti
Home
Da sapere..
Le località
Villaggi/Hotel
Voli/Pacchetti
News
 

città del Messico








 
Città del Messico




zocalo, città del Messico











Zocalo, centro città del Messico



facciata de sagrario









Facciata del sagrario













casa azul, museo Frida Khalo













Casa Azul, museo Frida Kalho


basilica di guadalupe












Basilica di Guapalupe










piramide del sole











Piramide del Sole



















Cholula










Città di cholula























baja di california











Baja de la California







veracruz










Centro di Veracruz




cancun










Spiaggia di Cancun












playa del carmen











Playa del Carmen
















acapulco










Acapulco




















Chiapas










Foresta del Chapas

 
Il Messico è ricco di località di interesse storico, artistico e naturalistico. Grazie alla sua estensione offre innumerevoli possibilità di viaggio in ambienti diversi e dal taglio culturale vario e instancabile. Di seguito riportiamo le città di maggior interesse con le attrazioni turistiche da non perdere.


Città del Messico e dintorni

Città del Messico

La capitale del Messico conta di circa 20 milioni di abitanti, ma la cifra è destinata ad aumentare, infatti si registra un grande flusso di trasferimenti per la città. Si posiziona all’ottavo posto nella classifica delle città più ricche a mondo, subito sotto Tokyo. Presenta tutto lo charm  e le complicazioni delle metropoli, difatti qui si concentrano le attività economiche, politiche e culturali. La città gode di un clima che la rende visitabile in tutti i periodi dell’anno, diventa un po’ caotica per il traffico ma al contempo ha un bellissimo centro storico che la rende la zona più interessante dal punto di vista turistico.

Di antichissima fondazione, già dal 10.000 a.C. la città era popolata da gente dedita alla caccia che viveva in villaggi primitivi che si concentravano tutti intorno al Lago Texcoco; ad imporsi su questi arrivarono gli Aztechi, che fondarono Tenochtitlan, in seguito rasa al suolo e ricostruita dagli spagnoli. Nel 1810 fu ottenuta l’ indipendenza e in seguito si svilupparono diverse attività sotto il dispotismo di Diaz. Con la caduta del dittatore iniziarono guerre e carestie, solo più tardi si avviò una ripresa economica.

Oggi la città è il principale centro politico, amministrativo, economico e industriale del paese e, anche se per un paio di giorni, merita una visita da chi si reca in Messico. 
La città gravita intorno allo Zòcalo o Plaza de la Costituciòn un enorme piazza su cui si affacciano i principali edifici di epoca coloniale sorti sulle rovine della civiltà azteca. Ricordioamo la Catedral metropolitana, dal tipico colore giallo rossastro della pietra vulcanica locale. Sotto la cattedrale si trovano i resti di Tenochtitlán, sacra città azteca. La leggenda narra che la città sia stata costruita sul luogo in cui un’aquila con un serpente in bocca si è posata su un cactus, entrambi oggi simboli della città e della Repubblica. I reperti sono conservati nel Museo del Templio Mayor.

Ad est della cattedrale si trova el Sagrario, chiesetta del XVIII secolo, mentre ad ovest c'è il National Monte de Piedad, uno dei magazzini più grandi al mondo con oggetti di seconda mano. Sul lato orientale dello Zocalo si trova la residenza dei vicerè spagnoli oggi sede del goverso, il Palacio National. All'interno della galleria si possono ammirare i murales di Diego Rivera, che ha raccontato le storie del suo popolo, la civiltà azteca, coniugando in maniera originale il passato al moderno. Nello stesso palazzo si trova anche il museo dedicato al primo presidente messicano, Benito Juáres. 

Poco distante dalla capitale ci si imbatte nella cittadina di Chapultepec, il cui nome deriva dall'indios "collina di cavallette", dove sorge il parco più grande della capitale. A guardia del parco c'è il Castello oggi sede del Museo National de historia che vanta di un dei murale di Rivera. Nel parco è presente anche il Museo de arte moderno, il museo national de antropologia ed il Museo Rufino Tamayo. Il museo National de antropologia costituisce una tappa imprescindibile per chi vuole conoscere la storia del Messico. Non si tratta di un museo statico, ma è molto soggetto a cambiamenti e rinnovamenti, oltre alle mostre temporanee che vengono proposte molto spesso. Il piano terra presenta i reperti archeologici delle civiltà preispaniche, mentre le sale al primo piano descrivono le attuali tribù indigene che abitano il paese. Tra le opere più famose ricordiamo: la pietra del sol, il calendario azteco, e la statua di Coatlicue. 

Nella periferia nordi si incontra
Coyoacán, dove è collocata la Casa de Cortés, la Parroquìa de San Juan Bautista e il Museo National de Culturas Populares. Su Plaza de la Conchita affaccia un parco dedicato alla pittrice Frida Kahlo, moglie di Rivera e la casa colorada , nella quale si dice che Cortes nascondesse la sua amante. In questo quartiere si trova anche Casa Azul,  il museo dedicato alla pittrice prima citata, Frida Kahlo.

Per lo shopping si copnsiglia una visita a 
San Angel,molto conosciuto per i mercatini d’artigianato che si svolgono ogni sabato nella piazza centrale Plaza San Jacinto . Edifici da visitare sono: Museo Colonial Casa del Risco e il museo studio di Diego Rivera. 

La basilica di Guadalupe sorge nel luogo in cui la Madonna apparve per due volte ad un contadino chiedendogli di far erigere un santuario in quei luoghi. Da allora centinaia di pellegrini percorrono il tragitto in ginocchio fino all’immagine sacra del mantello. Il 12 dicembre artistied attori riempono la piazza in occasione della festa della Vergine di Guadalupe.

Teotihuacán

Teotihuacàn sorge su un vasto altopiano nelle vicinanze di Città del Messico. Si trova in una posizione strategica, cioè nel punto di incontro di importanti vie di comunicazione, questa ha favorito un fiorente scambio culturale e commerciale con le altre popolazioni e garantì per secoli lo sviluppo della città. La leggenda narra che in questo luogo si riunirono gli dei per decidere chi si sarebbe sacrificato per la nascita della nuova epoca.

La Piramide del Sole, è uno dei monumenti più maestosi. È una costruzione a quattro piani alta 73 metri. Probabilmente questa costruzione simboleggia il centro dell’universo, con i quattro angoli che corrispondono ai quattro punti cardinali e con il vertice che corrisponde al centro della vita. Poco distante sorge un’altra piramide, detta Piramide della Luna. Costruita intorno al II secolo d.C., più piccola della precedente.

Dalla Piramide della Luna si estende il lunghissimo Viale del Morti (circa tre chilometri). In realtà si tratta di una serie di cortili, ai lati dei quali si innalzano delle piattaforme che gli Aztechi e gli Spagnoli pensarono essere tumuli funerari. In realtà entrambi sbagliavano perchè gli antichi abitanti della città avevano un costume funerario del tutto particolare. Usavano infatti cremare i corpi dei defunti e seppellirne le ceneri sotto il pavimento delle abitazioni.

Il Viale dei Morti attraversa poi quella che viene definita la Ciudadela, la cittadella. La Ciudadela era il complesso cerimoniale della città e sorgeva nelle vicinanze del Gran Conjunto che era invece il quartiere amministrativo. Nelle vicinanze sorge il tempio di Quetzalcoatl, il monumento più conosciuto di questo centro. Un elemento decorativo ricorrente sono dei bassorilievi che raffigurano dei serpenti e il Quetzalcoatl, il Serpente Piumato.

Messico centrale

Il Messico centrale è tra le regioni più ricche di cultura e di stupori naturali. Tra le innumerevoli bellezze naturalistiche ci sono i vulcani Popocatepetl e Iztaccihuatl, che si trovano a Puebla, chiamata dagli spagnoli ciudad de los angel. Questa città è ricchissima di musei tra i quali vale la pena ricordare: il Museo de Artisanias, il museo de Estado, il Museo Amparo, il museo del Ferrocarril. Nei dintorni di Pluebla è possibile visitare l’African Safari.

Cholula è conosciuta per le sue 365 chiese, una per ogni giorno dell'anno. La città ospita anche un importante sito archeologico tolteca dove si trova la piramide più grande del mondo, la piramide Tepanapa, che somiglia ad un’altura erbosa sormontata dal santuario di Nostra Signora del los Remedios.  

Nel cuore del Messico si possono visitare colorati villaggi conosciuti per i conventi e haciendas, come Cuernavaca e Tlaxcala o villaggi ricchi di storia come le città coloniali di Guanajuato e Morelia con la sua cattedrale barocca, dichiarata Patrimonio dell'Umanità dall'UNESCO.

A pochi chilometri da Guanajuato si trova San Miguel de Allende, una piccola cittadina barocca ricca di monumenti architettonici eclettici per la combinazione di stili.  Qui si trova il museo historico de san Miguel de Allende, uno dei maggiori fautori dell’indipendenza messicana.

Oltre all'importanza storica di questa città, San Miguel attrae turisti da tutto il mondo per i famosi eventi culturali come la Sanmiguelada.

Cuernavaca è il luogo preferito dai messicani per trascorrere i fine settimana, infatti è  detta città dell’Eterna primavera. Taxco invece, è un luogo stupendo dove girare per le sue stradine ricche di argenterie, infatti è detta la capitale dell’argento.

Messico del nord

Baja della California

 

Zona nell’estremo nord ovest della California. Una terra a prima vista arida che si allunga nel mare blu cobaldo dell’Oceano Pacifico,. Un vero è proprio santuario marino, ricco di canyon, piccole lagune e grandi baie nel quale da gennaio si rifugiano anche le balene, donando uno spettacolo irripetibile.

La capitale della baja de la California del sud è La paz, una città tranquilla e calda, con un lungomare curato e pulito, dal quale si gode la vista di tramonti indimenticabili.

Superata La paz si giunge ad un grazioso centro turistico, Cabo san Lucas, dove si ritrovano gli appassionati di pesca e di immersioni.

Le altre spiagge incantevoli che si incontrano lungo la costa nord sono Santa Rosalia, san Ignacio, un’oasi immersa nel verde, Laguna Ojo de Liebre, che si popola tra gennaio e marzo per l’arrivo delle balene grigie, che si dirigono verso il caldo dell'Oceano Pacifico, ed infine Tijuana, città piena di divertimenti ed intrattenimenti.


Golfo del Messico e costa pacifica

La zona del golfo del Messico è caratterizzata da una vegetazione tropicale molto ricca e dalle maestose cascate che regalano dei paesaggi sbalorditivi dalle vette più alte del Messico. Allo stesso modo questa zona è anche ricca di  attraenti località incastonate nella costa.
Veracruz è uno dei centri più turistici e più famosi per il suo porto, e per le sue case bianche immerse nel verde, vivacizzate dall’allegria dei suoi abitanti in occasione del carnevale. Questa una zona è prediletta dagli appassionati del trekking e rafting, ma lascia spazio anche al relax un una splendida spiaggia.  

Yucatan
Regione dalle coste basse e sabbiose che danno origine alle baie de la Ascension, del Espiritu Santo, de Chetumal, ecc...
Nel litorale ovest incontriamo la riserva naturale di Celestun, spiagge magnifiche e fauna selvatica da Progresso a Chiquila; al centro invece sovrasta la giungla ricca di città con tradizione maya, rovine, cattedrali, haciendas, riserve naturali e cenotes. 
La più famosa meta turistica di questa regione è Cancun che risulta la più ricercata soprattutto per la vasta offerta last minute Cancun che si trova sul web ed è la stazione più pubblicizzata dalle agenzie di viaggio.
È una città moderna, che si può dire sia stata creata negli ultimi 30 anni, è adatta per gli amanti del mare, poiché è ricca di attrezzature turistiche e molti alberghi che offrono vacanze all inclusive; nelle varie agenzie i viaggiatori trovano migliaia di offerte a prezzi accettabili, soprattutto approfittando dei numerosi last minute Cancun.
La città è suddivisa in due zone principali: Ciudad Cancun, sulla terra ferma e la Zona Hotelera, che funziona da centro servizi. La prima è la zona più storica dove ancora si possono trovare degli hotel e dei locali a prezzi accessibili, la seconda è l’area turistica dove sorgono gli alberghi e le spiagge e dove si concentrano tutti i locali notturni e le strutture per il divertimento.

Playa del Carmen

Nel cuore della Riviera Maya incontriamo un’incantevole cittadina di mare, Playa del Carmen. I suoi 100 km di sabbia bianca sono considerati i più belli del mondo.
La località è piena di vita, con ristoranti, negozi, centri per sport acquatici, cioè tutto ciò che può arricchire una vacanza di mare. Ed è possibile usufruire di tutti i servizi che si desiderano con dei pacchetti tutto compreso acquistati con dei vantaggiosissimi lastminute playa del carmen.
Quasi tutte le attività si svolgono lungo la Quinta Avenida, nelle vicinanze della playa.
Molti considerano Playa del Carmen come la capitale della Riviera Maya, soprattutto per l'atmosfera amichevole ed accogliente che si respira, e per la sua perfetta collocazione lungo la costa.

La costa centrale del Pacifico

La Costa centrale del Pacifico è ricca di resort lussuosi e dei villaggi più belli del Messico. È la vacanza di mare che tutti sognano. Lo onde dell’Oceano richiamano gli amanti del surf e dello snorkelling da tutto il mondo. Ma la costa Pacifica offre anche la possibilità di coccolarsi nelle acque termali e nei centri benessere e la sera lasciarsi andare al divertimento dei mille localini che popolano la costa.
Tra le cittadine di quest'area una delle più famose e più visitate è Puerto Vallata, che affaccia su Bahia de Banderas, la più grande baia esistente. Il turismo che ha travolto questa città l’ha fatta una città multilingue, dotata di tutti i servizi, negozi, ristoranti e signorili case bianche.
A sud di Puerto Vallata si estende una zona molto turistica che viene chiamata di Ixtapa, una località piena di resort di lusso. La località è meravigliosa, soprattutto per le spiagge e la meravigliosa natura che la circonda.
Acapulco è la località vacanziera più conosciuta del paese. Sulla baia si distendono le spiagge più conosciute al mondo: playa Condesa, playa Iacos, playa Hornos e playa Hornitos. 
La Quebrada è una famosa faglia rocciosa a strapiombo sul mare, da dove i coraggiosi clavadistas si tuffano offrendo uno spettacolo imperdibile ai turisti.

Oaxaca
Oaxaca, dichiarata patrimonio dell’umanità dall’Unesco, è la capitale dell'omonimo stato, e deve la sua importanza alla bellezza delle sue architetture, ed alla ricchezza delle sue usanze e tradizioni e dal clima mite tutto l’anno. Tra gli edifici più importanti abbiamo la Chiesa di Santo Domingo di Guzman in stile barocco messicano.
Le montagne che circondano lo Stato di Oaxaca hanno contribuito a isolarlo preservandolo da un'omologazione con il resto del Messico e per questo l'atmosfera che si respira in questa zona è unica e la sua popolazione è prettamente indigena. Una delle località più famose di questo stato è senz'altro Puerto Escondido, nota località balneare che attira surfisti da tutto il mondo.

Chiapas

Il Chiapas è il sito di maggior interesse turistico perché è cuore della cultura e civiltà maya. È lo stato dove le tradizioni sono rimaste più intatte e in alcuni luoghi la natura incontaminata.
Il sito Maya di Palenque con i maestosi templi e la tomba di Pakal, immerse nella giungla, sono di una bellezza incomparabile. Nel sito troviamo il templio de la Inscripciones, cioè una piramide alta 21 m, con alla sommità un templio diviso in due gallerie. Su una vasta piattaforma sino innalzati edifici di epoche diverse, il cui insieme viene chiamato Palacio. Sulla riva opposta del rio Otulum, che taglia in due il sito, si trova un gruppo di tre templi: il templio del Sol, il templio del cruz ed il templio della cruz Foliada.
La città più nota è senza dubbio San Cristobal de las Casas, la capitale del Chiapas, è un'incantevole cittadina di montagna dove la tradizione indios, nonostante il turismo di massa, è ancora molto presente. Il centro storico conserva l’aspetto coloniale, grazie agli edifici raccolti intorno alla piazza, tra cui la Casa de Diego de Mazariegos, la Catedral ed il templio di Carmen; a nord c’è il convento di santo domingo e la casa del giaguaro.



Site Map